MG 6865 copia
Notizie

PREMIO BIRRA MORETTI GRAND CRU 2018-19 ANNUNCIATI I 5 FINALISTI

Alle selezioni si sono presentati in 130. In cucina si sono affrontati in 10. Solo 5 accederanno direttamente alla fase finale del Premio Birra Moretti Grand Cru, la prima e più importante piattaforma di talent scouting, promossa da Fondazione Birra Moretti in collaborazione con Identità Golose, che si terrà nel 2019 su un palcoscenico internazionale.


Una sfida, quella che si è tenuta lunedì 19 novembre, nelle cucine di Identità Milano, il primo hub internazionale della gastronomia, in occasione della fase eliminatoria del Premio Birra Moretti Grand Cru 2018-19 che ha portato sul pass ricette che hanno testimoniato la determinazione, la creatività e l’innovazione di questi giovani talenti.


In questa occasione, sono stati chiamati al tavolo dei giurati: Claudio Sadler, chef del ristorante Sadler, Presidente di giuria, Nicola Dell’Agnolo, restaurant manager di Il Luogo di Aimo e Nadia, Giancarlo Morelli, chef del ristorante Pomiroeu, Paolo Marchi, ideatore e curatore di Identità Golose, e Alfredo Pratolongo, Presidente della Fondazione Birra Moretti. I criteri di selezione che hanno guidato la Giuria sono: presentazione del piatto, gusto, originalità, utilizzo dell’ingrediente birra, abbinamento ricetta/birra in accompagnamento, equilibrio generale e cultura birraria.


I 5 finalisti: emergenti oggi, stelle domani
Stupire e convincere una giuria di tale portata non è stato semplice. La gara è stata lunga e carica di tensione, quella tensione positiva che spinge i giovani a giocarsi il tutto e per tutto, a dare il meglio di sé in pochi minuti. Per questo i giurati si sono trovati di fronte a compito impegnativo. Dopo una riunione di giuria intensa e accesa dato l’alto livello dei piatti in gara, sono stati annunciati i nomi dei primi 5 finalisti del Premio Birra Moretti Grand Cru. In questa prima classifica potrebbe esserci il nome del prossimo vincitore dell’ottava edizione:


Alberto Francesco Wengert, (guarda il video ufficiale) sous-chef di La Locanda del Borgo di Telese Terme (BN), 31 anni, con la ricetta "Alici di Cetara affumicate, caviale di colatura, gelèe alla Birra Moretti e meringa di pane croccante”

Giuseppe Milana, (guarda il video ufficiale) chef del Ristorante Umami di Roma, 30 anni, con la ricetta “Pecora, birra, ostrica e mela”


Davide Marzullo, (guarda il video ufficiale) chef de partie del Ristorante The Market Place di Como (CO), 22 anni, con la ricetta "La zucca incontra i Grani Antichi”


Salvatore Avallone, (guarda il video ufficiale) chef del Cetaria Ristorante di Baronissi (SA), 35 anni, con la ricetta "Baccalà.it”


Fabrizio Gagliardi, (guarda il video ufficiale) sous-chef al La Posta Vecchia Hotel di Palo Laziale - Ladispoli (RM), 29 anni, con la ricetta “Petto di quaglia, caramello di IPA e le rosse”.


Per i 5 chef che non hanno superato la fase eliminatoria, non tutto è perduto: il sesto finalista, infatti, sarà decretato attraverso il voto popolare.



Da lunedì 26 novembre fino al 14/12 è possibile votare online per scegliere chi sarà il sesto finalista del Premio che si aggiungerà ai 5 selezionati durante l'eliminatoria del 19 novembre. Vota qui!


Ecco i 5 chef per cui votare, con i loro video introduttivi:


Paolo Mautino, (guarda il video ufficiale) sous-chef del Ristorante Nove Giorgio Servetto di Alassio (SV), classe 1993, con “Pollo beà ma brons”;


Giuseppe Torcasio, (guarda il video ufficiale) chef del Ristorante Ex Trappeto di Lamezia Terme (CZ), classe 1995, con "Melanzana, birra, pere, lievito e prezzemolo”;


Samuele Maio, (guarda il video ufficiale) chef di Salvo Ristorante Cacciatori di Imperia (IM), classe 1992, con “Scelte… di pancia”;


Luca Ferrari, (guarda il video ufficiale) sous-chef del Ristorante I Fontanili di Gallarate (VA), classe 1995, con “Linguina fresca Grani Antichi, anguilla alla brace, sugo di pollo arrosto, albicocche ed erbe”;


Simone Tanzi, (guarda il video ufficiale) chef de partie del Ristorante Materia di Cernobbio (CO), classe 1994, con "Quando è nero è cotto”.